Comune di Laigueglia
Pubblica amministrazione

AFFIDAMENTO ai sensi art. 60 del D.Lgs. n.50/2016 s.m.i. dell’incarico per la redazione del PIANO URBANISTICO COMUNALE – PUC semplificato ai sensi art. 38 bis della L.R. 36/1997 s.m.i.

Oggetto: AFFIDAMENTO ai sensi art. 60 del D.Lgs. n.50/2016 s.m.i. dell’incarico per la redazione del PIANO URBANISTICO COMUNALE – PUC semplificato ai sensi art. 38 bis della L.R. 36/1997 s.m.i.
Tipo di fornitura:
  • Ingegneria e Architettura
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 39.500,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 39.500,00
CIG: Z0D297E4FA
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Settore Patrimonio Urbanistica ed Ambiente
Data pubblicazione: 20 agosto 2019 0:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 13 settembre 2019 12:00:00
Data scadenza: 20 settembre 2019 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Domanda di partecipazione
  • Documento di Identità
  • Documentazione attestante l’avvenuto pagamento dell’imposta di bollo della domanda di partecipazione
  • eventuali altri documenti previsti da bando di gara
Per richiedere informazioni: laigueglia@comune.laigueglia.sv.it
0182-6911279
0182-6911272

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

Si chiede chiarimento circa le modalità di formalizzazione del gruppo di lavoro in caso di non costituzione di RTP, ovvero se è possibile, a titolo di esempio, partecipare quale professionista singolo inserendo nel gruppo di lavoro le altre figure professionali necessarie (geologo, ecc.), indipendentemente dall'eventuale avvalimento.

Risposta:

Relativamente al quesito si chiarisce che, come previsto all’art. 6 del bando, i soggetti ammessi a presentare domanda sono tutti i “professionisti interessati, raggruppamenti/società costituite da professionisti di cui all’art. 46 c1 del D.Lgs. 50/2016 sm.m.i.” . Ogni soggetto può partecipare con un gruppo di lavoro, di cui il capogruppo deve essere un Architetto o un Ingegnere, art. 8 comma 2 del bando. Nel gruppo deve far parte obbligatoriamente un geologo, art. 8 comma 2 del bando. La domanda di partecipazione, di cui art. 13.1 punto A del bando, deve inoltre contenere “i nominativi dei soggetti facenti parte del gruppo di lavoro nel quale sia compreso oltre ad un Geologo almeno un esperto in pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale in possesso di diploma di Laurea in Architettura, Urbanistica Pianificazione Territoriale, Ingegneria. Tale esperto dovrà assumere il ruolo di coordinatore del gruppo e referente unico nei confronti dell’Amministrazione comunale appaltante. Per ogni componente dovrà essere indicata l’iscrizione dei professionisti ai rispettivi ordini professionali”. Nel modello allegato della “domanda di partecipazione” deve essere indicato alla lettera h) oltre alla qualifica e generalità di ogni componente del gruppo di lavoro, anche la natura del rapporto professionale (ATI, dipendente, contratto di collaborazione ecc..). Quanto sopra indipendentemente da eventuali forme di avvalimento previste.

FAQ n. 2

Domanda:

Mi riferisco al documento dell’offerta tecnica: 1.a) valutazione complessiva della professionalità Documentazione grafica, descrittiva o fotografica di progetti-strumenti urbanistici generali, relativi a interventi ritenuti dal concorrente significativi della propria capacità professionale, scelti tra interventi qualificabili affini a quelli oggetto di affidamento. Complessivamente la descrizione dei progetti dovrà essere composta da massimo di 3 (tre) facciate in formato A4, carattere Arial 12 interlinea 1,5. DOMANDE: A) lo spazio messo a disposizione pare esiguo, specie se si devono includere più piani, come invita a fare il documento 1b) dell’offerta tecnica e si vuol mettere anche qualche elemento grafico: quindi è interpretabile che lo spazio massimo per ogni Piano è di tre pagine A4? B) quando si citano “progetti-strumenti urbanistici generali” vuol dire che si possono mettere anche piani particolareggiati particolarmente congruenti con i temi di Laigueglia? Grazie

Risposta:

Relativamente al punto 1.a) dell’art. 13.2 del bando si chiarisce che “i progetti-strumenti urbanistici generali ritenuti dai concorrenti significativi della propria capacità professionale, scelti tra interventi qualificabili affini a quelli oggetto” sono quelli che i concorrenti ritengono maggiormente significativi al fine della valutazione di cui all’art. 10.1 elementi di valutazione punto 1.a) valutazione complessiva della professionalità e devono essere descritti “complessivamente in un massimo di 3(tre) facciate in formato A4 carattere Arial 12 interlinea 1,5”, da ciò risulta chiaro che le 3 (tre) facciate sono riferite quali limite massimo complessivo alla descrizione letterale dei progetti-strumenti urbanistici generali e non grafica e fotografica, che potrà essere aggiuntiva alle tre facciate, purchè pertinente e in ogni caso nel limite dello stretto necessario. Relativamente al punto B del quesito si chiarisce che il punto 1.a) dell’art. 13.2 si riferisce a “progetti-strumenti urbanistici generali” che risultino utili per la valutazione di cui all’art. 10.1 elementi di valutazione punto 1.a) – valutazione complessiva della professionalità Mentre al punto 1.b) dell’art. 13.2 l’elenco riguarda gli “strumenti urbanistici generali progettati ai seni della L.R. 36/1996” negli ultimi 10 anni che risultino utili per la valutazione di cui all’art. 10.1 elementi di valutazione punto 1.b) – progetti già effettuati